Trasporto gratuito per ordini con
prodotti Freelifenergy per almeno 40€

Blog

Allenarsi al mare: gli effetti benefici dell'acqua

Allenarsi al mare: gli effetti benefici dell'acqua
Condividi:

Quante volte abbiamo sentito parlare degli effetti benefici dell’acqua di mare? Per la pelle, per la respirazione, per la muscolatura… ma non solo! Allenarsi in acqua è utile anche per: tonificare i muscoli, perdere peso e stimolare la circolazione sanguigna e linfatica.

 

L’acqua di mare sgrava – difatti – le articolazioni dal peso del corpo e consente di muoversi in piena libertà, donando una sensazione di freschezza anche quando le temperature si fanno più alte. 
Inoltre, rappresentando un’ottima resistenza al movimento, permette di allenare in modo più intensivo tutti i muscoli, coinvolgendoli in un lavoro sinergico a 360°.
 
 

BRUCIARE I GRASSI IN ACQUA? ECCO 5 ESERCIZI UTILI

È sempre utile cominciare con qualche minuto di stretching: camminare nel mare con l’acqua a diverse altezze e muovere gambe e braccia è sufficiente per un riscaldamento piacevole ed efficace.
Si può successivamente passare ad una piccola corsetta con il livello alle caviglie, poi alle ginocchia, via via alle cosce fino alla vita e al petto. 
Come anticipato, la resistenza dell’acqua permetterà di allenarsi in modo più proficuo rispetto ad una normale corsa su strada!
 
Vediamo insieme gli esercizi più utili da fare in acqua.
 
1 - GINOCCHIA AL PETTO
In posizione eretta a gambe divaricate, con l’acqua all’altezza del petto, si porta il ginocchio destro verso il seno sinistro per 15 volte prima di cambiare gamba. Con 3 serie, verranno tonificati glutei, addominali e cosce!
 
2 - SFORBICIATE
In piedi, con l’acqua all’inguine, si portano le mani ai fianchi e si saltella portando una gamba indietro e l’altra in avanti per simulare il movimento di una forbice. Ripetendo questo esercizio 20 volte prima di invertire la sequenza delle gambe, 2 serie saranno abbastanza per tonificare gambe e glutei!
 
3 - BICICLETTA
Mantenendo la posizione eretta senza toccare il fondale, muovere piedi e gambe simulando il movimento di una bicicletta. Si possono contemporaneamente muovere le mani e le braccia dal petto verso i fianchi per un paio di minuti, tonificando tutti i muscoli del corpo.
 
4 - SALTI
Immergendosi fino alla vita, si compiono dei salti più in alto possibile, cercando di spingere i muscoli a superare la resistenza dell’acqua. Una sequenza di 20 secondi di attività e 20 secondi di riposo, per 5 serie, permettono di allenare tutto il corpo!
 
5 - APRIRE E CHIUDERE LE GAMBE
Sospesi nell’acqua a pancia in giù, tenendosi al materassino o ad uno scoglio, aprire e chiudere le gambe mantenendole in tensione. 3 serie da 10 permettono di tonificare glutei e gambe!
 
 

CAMMINARE IN ACQUA: POSIZIONE E BENEFICI

Come visto anche nel nostro articolo su come dimagrire al mare, camminare in acqua permette di stimolare la circolazione in tutto il corpo, porta i muscoli a lavorare in modo nettamente più intenso ed è un’attività cardio brucia grassi.
Anche ottimo strumento di riabilitazione, è un efficace rimedio contro i dolori muscolari senza avere impatto su caviglie, ginocchia e articolazioni
 
Fondamentale, però, è partire da una posizione corretta!
  • Schiena dritta
  • Spalle all’indietro
  • Mento in su
  • Sguardo fisso davanti a sé
Per quanto tempo? Vi consigliamo di arrivare almeno a 30 minuti!
 
 

ADDOMINALI IN ACQUA: ESERCIZI UTILI E INTEGRAZIONE

Il fitness in acqua può interessare anche gli addominali! Basta affidarsi agli esercizi migliori. 
 
  1. In piedi, su una gamba sola, sollevare ripetutamente l’altra gamba lateralmente, tenendola tesa per 2 serie da 8 ripetizioni, per poi cambiare gamba.
  2. Piegare le ginocchia e sollevare entrambe le gambe in modo da restare in sospensione nell’acqua (posizione “a seggiola”). Eseguire piccoli molleggi, avvicinando i piedi al fondo della vasca: 2-3 serie da 8 ripetizioni.
  3. Galleggiando, flettere le gambe in modo che le cosce siano in verticale e i piedi sollevati all’indietro a 90°. Portare le ginocchia in avanti, verso il petto, e riportarle indietro per 1-2 serie da 8 ripetizioni.
  4. In sospensione, portare e gambe davanti e disegnare dei piccoli cerchi nell’acqua, prima con un piede e poi con l’altro: 8 per gamba.

Se oltre all'allenamento, cerchi informazioni su come dimagrire al mare, ecco il nostro articolo dedicato!

Non dimentichiamoci dei micronutrienti necessari a mantenere l’equilibrio necessario al nostro organismo per svolgere questi allenamenti!
Zinco per lavorare sui processi metabolici, magnesio per il sano funzionamento di nervi e muscoli, calcio e vitamina D per stimolare il sistema nervoso e agire positivamente sull’attività cardiaca.
 
Che ne pensate? Stare al mare può essere divertente, rilassante… ma anche tonificante!
 

 

 

Dal nostro Blog


Proteine e Sport: la guida completa
Marco Zanchi e Franco Zanotti
L'unione fa la forza
COME MIGLIORARE LE DIFESE IMMUNITARIE
Chatta con noi!