Trasporto gratuito per ordini con
prodotti Freelifenergy per almeno 40€

Blog

Cos'è la Glutammina? Quando è utile l'integrazione in ambito sportivo?

Integrazione di glutammina post allenamento
Condividi:

La glutammina in particolari situazioni di stress o di esercizio fisico intenso, viene ritenuto un amminoacido essenziale (anche se non lo è). Vediamo perché!

 

COS’ È LA GLUTAMMINA

La glutammina è un aminoacido non essenziale in quanto viene sintetizzata dall’organismo, che in particolari condizioni viene comunque ritenuta essenziale( leggi il nostro approfondimento su cosa sono gli amminoacidi essenziali).
Infatti in determinate situazioni di stress o di esercizio fisico particolarmente intenso, la capacità di sintesi del corpo non è in grado di soddisfare il reale fabbisogno e diventa necessario integrare con un’adeguata assunzione attraverso la dieta. E’ presente principalmente in prodotti di origine animale, come carne, pesce, uova e prodotti caseari.
 
La glutammina ha diverse funzioni importanti nel nostro organismo:
 
  • Nella detossificazione dell’ammoniaca: permette l’eliminazione dello ione ammonio (tossico), derivante dal metabolismo energetico del fegato, attraverso l’escrezione urinaria.
  • Nel mantenimento del buon funzionamento del sistema immunitario: ha un ruolo energetico nelle cellule del sistema immunitario come linfociti e macrofagi.
  • Nell’attività cerebrale: svolge attività stimolante venendo convertita all’interno del cervello in glutammato, il più importante neurotrasmettitore eccitatorio del sistema nervoso centrale.
  • Azione antiossidante: interviene nella formazione del glutatione, un potente antiossidante esogeno.
La glutammina presenta diverse applicazioni anche in ambito sportivo:
 
  • Permette l’ingresso nelle cellule di acqua, aminoacidi e altre sostanze nutritive. Alcuni studi indicano che questa funzione stimolerebbe la sintesi proteica e l’incremento delle riserve di glicogeno nella fase di recupero.
  • Utile durante periodi di attività fisica intensa per ridurre i rischi di insorgenza della “sindrome di sovrallenamento”: stanchezza cronica, perdita di tono muscolare, comparsa di infezioni di lieve entità, aumento della frequenza cardiaca a riposo e diminuzione della frequenza cardiaca durante l’allenamento. L’effetto positivo sembra essere ottimizzato dall’abbinamento di glutammina con aminoacidi ramificati.
  • Favorisce la rapida detossificazione della cellula muscolare dalle tossine prodotte durante lo sforzo intenso. Se ne consiglia l’assunzione immediatamente dopo la seduta, onde favorire il ripristino dell’equilibrio e delle corrette funzioni cellulari.
  • Stimola la secrezione dell’ormone della crescita (GH): studi dimostrano che in condizione di  ipoglicemia l’assunzione di glutammina favorisce la secrezione del GH. Per questo motivo può essere consigliata l’assunzione di glutammina prima di coricarsi la sera.
  • Protegge muscoli e tessuti articolari dall’azione dei radicali liberi prodotti durante l’attività fisica intensa grazie all’attività antiossidante.
 

L'INTEGRAZIONE DI GLUTAMMINA IN AMBITO SPORTIVO

E’ stato osservato essere utile integrare glutammina entro circa 30’ dal termine dello sforzo fisico per sfruttare la finestra metabolica, cioè la fase in cui il tessuto muscolare risponde prontamente agli stimoli dei nutrienti assunti. Questo consente di fornire all’organismo il materiale necessario per il ripristino delle riserve di glicogeno, velocizzare i processi di recupero e riparazione muscolare post-allenamento.
La dose consigliata in ambito sportivo deve sempre essere commisurata alle caratteristiche e alle necessità dell’atleta, solitamente da 3 a 6 grammi al giorno.
 
Altri studi dimostrano che assumere della glutammina prima di coricarsi la sera stimoli la produzione dell’ormone della crescita, il quale viene prodotto prevalentemente la notte durante le prime ore sonno, e di conseguenza favorisce la rapida rigenerazione tissutale.
La dose consigliata in ambito sportivo deve sempre essere commisurata alle caratteristiche e alle necessità dell’atleta, solitamente da 2 a 3 grammi al giorno.
 
Per la corretta integrazione di Glutammina in ambito sportivo, ti consigliamo Recupero Fast, il nostro integratore con L-Glutammina di alta qualità Kiowa, di produzione Italiana, privo di aromi e coloranti.

 

 

Dal nostro Blog


VALERIO DELLA STUA
Proprietà dei beta glucani presenti nell'avena
Beta glucani: a cosa servono e quali sono i benefici?
Maltodestrine nello sport
Maltodestrine: cosa sono ed a cosa servono nello sport
Gel energetici con Marco Zanchi
Gel energetici: tutto quello che dovresti sapere
Chatta con noi!